Cerca
Close this search box.

Come ottimizzare l’uso degli elettrodomestici in casa per farli durare più a lungo

modern kitchen, household appliances, stove

Table of Contents

Gli elettrodomestici, come tutti sappiamo, nascono per facilitare la vita e per semplificare azioni che, altrimenti, avremmo dovuto compiere manualmente. Basti pensare alla comodità di avere una lavatrice in casa, uno degli elettrodomestici più utili sui quali si possa contare per smaltire grandi quantità di capi da lavare.

Lo stesso vale per frigorifero, aspirapolvere, asciugatrice e così via. Siamo tutti concordi nel ritenere questi strumenti dei validi alleati in casa e, proprio per questo, ci aspettiamo che siano sempre pronti e ben funzionanti per ogni nostra esigenza. La capacità di un elettrodomestico di semplificare le nostre vite, tuttavia, non può durare per sempre perché, dopo un certo periodo di utilizzo, inizia ad invecchiare.

Ciò nonostante è anche a partire da come noi ci prendiamo cura dei nostri elettrodomestici che la loro “durata” può variare notevolmente. Ad un certo punto del loro ciclo di vita, tuttavia, anche gli elettrodomestici più affidabili iniziano a dare segni di cedimento e, in questi casi, non c’è altro da fare che iniziare a pensare di acquistarne uno nuovo. A tal proposito qui trovi un codice sconto Yeppon, utilissimo per chi è in cerca di nuovi prodotti elettronici e desidera beneficiare di una riduzione sul prezzo finale.

Il punto è che il ciclo di vita di un prodotto, qualunque esso sia, non dipende solo dalla qualità con la quale è stato costruito ma anche dal modo in cui lo usiamo e ce ne prendiamo cura. Ecco, oggi vogliamo condividere con chi ci legge qualche consiglio per utilizzare “meglio” gli elettrodomestici, facendoli durare più a lungo e beneficiando di un miglior funzionamento.

Utilizzi propri ed impropri

Non tutti sono pienamente consapevoli di quanto un utilizzo improprio degli elettrodomestici possa influire sulla loro durata e sulle prestazioni. Uno degli aspetti fondamentali per farli durare di più, banalmente, è leggere quanto riportato tra le istruzioni di utilizzo.

La lavatrice, per esempio, ha una capienza massima di carico espressa in chilogrammi. Quel valore tiene conto del bucato bagnato che, rispetto a quando è asciutto, pesa più del doppio. Anche l’uso di detergenti specifici, soprattutto per lavatrici e lavastoviglie, può prevenire il deposito di residui e allungare la loro vita. Lo stesso principio vale per altri elettrodomestici come il frigorifero, per il quale anche la corretta disposizione degli alimenti può fare la differenza circa la sua effettiva durata.

Sovraccaricare i cestelli, forzare porte o coperchi o sottoporre gli elettrodomestici ad inutili utilizzi intensivi può portare a danni gravi e costosi, per i quali molti preferiscono acquistare un nuovo modello anziché procedere alla riparazione.

Lo stesso vale per chi ignora i segni di cattivo funzionamento: se notiamo rumori anomali, cattivi odori o stranezze nelle prestazioni bisogna intervenire tempestivamente.

Spegnimento e accensione

Molte persone trascurano l’importanza di spegnere gli elettrodomestici quando non sono in uso. Basta pensare alla televisione, al computer o alla console di gioco: lasciarli accesi per ore e ore mette a dura prova il buon funzionamento dei componenti e, ovviamente, produce un consumo energetico non indifferente.

È fondamentale abituarsi a spegnere gli apparecchi quando non sono necessari, in particolare durante la notte o quando si è fuori casa. A tale proposito, l’uso di prese multiple con interruttori può essere di grande aiuto, soprattutto per dare un taglio drastico ai consumi in bolletta.

L’esempio più lampante riguarda computer e televisori, spesso lasciati accesi anche quando non utilizzati “attivamente”. A volte questi dispositivi sono dotati di batterie ricaricabili che tendono ad esaurirsi più velocemente quando restano continuamente attaccate alla corrente.

Capacità e capienza massima

Frigoriferi, lavatrici, asciugatrici e persino aspirapolveri sono tutti dotati di una capacità massima che possono sostenere. Quando ci ostiniamo a superare questa soglia di tolleranza, nella maggior parte dei casi, gli elettrodomestici smettono di funzionare.

Nel caso del frigorifero, per esempio, la tendenza a riempirlo di cibo in ogni ripiano e senza criterio, è quanto mai dannosa per varie ragioni. In primo luogo la temperatura sale e il termostato ne risente, così come la salubrità degli alimenti conservati al suo interno. Questo provocherà degli sbalzi termici per i quali noteremo la formazione di goccioline e ammassi di ghiaccio sulle pareti.

Con lavatrice e asciugatrice, invece, il superamento della capienza massima può causare la lesione del cestello e dei meccanismi che lo fanno ruotare, come anche l’ostruzione dei filtri o il sovraccarico di tensione. C’è anche da dire che una lavatrice o un’asciugatrice piena zeppa di abiti non farà bene il suo dovere, lasciando il bucato sporco, puzzolente e tutto spiegazzato.

Idem per l’aspirapolvere: utilizzarlo con il sacco di raccolta eccessivamente pieno ci farà sprecare tempo, denaro ed energie perché l’aspirazione smette di funzionare e si corre il rischio di causare corti-circuiti.

Manutenzione periodica e posizioni adeguate

Posizionare correttamente gli elettrodomestici in casa è importantissimo. Il frigorifero, per esempio, non dovrebbe mai essere disposto vicino ad una fonte di calore, similmente a lavatrice ed asciugatrice. Il retro dei grandi elettrodomestici dovrebbe essere sempre libero di “respirare” e, soprattutto, facile da raggiungere durante le pulizie.

Nel retro dei grandi elettrodomestici, infatti, si deposita molta sporcizia che, nel tempo, può causare danni irreversibili ai motori e alle componenti elettroniche. Per questo è importante ricordare anche che ogni elettrodomestico necessita di piccole attenzioni ad ogni uso, grazie alle quali lo metteremo in condizione di poter lavorare al meglio.

Così come l’asciugatrice richiede lo svuotamento dell’acqua raccolta e la pulizia del filtro, il frigo richiede una pulizia periodica una tantum, sia all’interno che sul retro. Prendendosene cura in questo modo, faremo durare i nostri elettrodomestici più a lungo e, soprattutto, li metteremo in condizione di poter lavorare con la massima efficienza e con il minor dispendio energetico.

Kokou Adzo

Kokou Adzo

Kokou Adzo is a stalwart in the tech journalism community, has been chronicling the ever-evolving world of Apple products and innovations for over a decade. As a Senior Author at Apple Gazette, Kokou combines a deep passion for technology with an innate ability to translate complex tech jargon into relatable insights for everyday users.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts